Home » Decodifica biopsicogeneaologia-Nuova medicina » Le costellazioni cerebrali

Le costellazioni cerebrali

Quando siamo in presenza di due conflitti attivi contemporaneamente nelle due emiparti destra e sinistra, non si può reggere una doppia simpaticotonia.

Il cervello accende immediatamente un programma speciale che separa l’individuo da una realtà che non sarebbe in grado di reggere.

Il termine “schizofrenico”, che significa “scisso, separato”, non significa necessariamente “pazzo”, anzi, possiamo affermare che tutte le grandi scoperte della scienza derivano da ossessioni, così come le grandi opere d’arte.

Personaggi con capacità incredibili, fuori dalla norma, alle volte persino fuori del loro tempo come Leonardo.

Scansare un doppio pericolo quando è inevitabile e controllarlo con “forza sovrannaturale”, con prestazioni che non sarebbero possibili.

 

Pensiamo per esempio a persone che sono rimaste vive sotto le macerie di un terremoto senza acqua né cibo per quindici giorni, persino persone anziane, impossibile scientificamente, ma è verità inconfutabile.

Gli schizofrenici non possono fare tumori negli organi diretti dal Nuovo Cervello perché sono in equilibrio tra due focolai e non entrando mai in soluzione non possono sviluppare alcuna massa conflittuale.

Possono invece fare tumore negli organi diretti dal Tronco che si sviluppano in simpaticotonia.

COSTELLAZIONE DEL TRONCO

Ne abbiamo già parlato, ed ha il significato biologico del “dover stare fermi ed aspettare che la situazione cambi”.

Non sappiamo dove è il cibo, abbiamo perso l’orientamento, e lo stare fermi ci garantisce di consumare di meno e di aspettare che la situazione evolva.

Possono essere due qualsiasi relè, ma opposti, esempio sigma – pancreas, con movimenti lenti e sguardo fisso, schiena e gambe rigidi.

Se sono coinvolti i tubuli collettori, poiché in quella zona passa l’innervazione del muscolo laterale dell’occhio che spinge gli occhi verso l’esterno, il paziente avrà anche uno sguardo oltre che fisso anche divergente, tale da sembrare “sotto incantesimo”.

Queste persone sembrano che abbiano l’Alzheimer (costellazione sensoria), ma non trovano calcificazioni nel cervello e vengono quindi definite asintomatiche.

 

COSTELLAZIONE DEL CERVELLETTO

Anche di questa costellazione abbiamo già parlato e riguarda la Morte Emotiva.

Quando ci sentiamo attaccati da tutte le parti e non abbiamo via d’uscita facciamo la stessa cosa che farebbe un animale, ci si finge morti.

Una lepre inseguita dai cani se non ha più scampo si finge morta sperando che il cane dopo averla annusata se ne vada, concedendogli uno spazio per lo scatto verso una via di fuga guadagnata con l’inganno.

Ecco perché l’individuo in questa costellazione tende ad ingannare sempre tutti, và contro le regole sociali e morali, fa cose strambe e trasgressive dopo essere stato per qualche tempo un vegetale.

Se l’edema nel cervelletto è grande perché coinvolge entrambi gli emisferi, viene scambiato per un tumore cerebrale, si viene operati e si diventa veramente dei vegetali.

COSTELLAZIONE DEL MIDOLLO CEREBRALE

Quando ci si svaluta sia in un emisfero sia nell’altro, indipendentemente che il conflitto sia legato al partner o al figlio o al fatto che mi sono rotto un braccio con continue complicanze per cui recidivo continuamente si reagisce con la Megalomania.

E’ facile osservare questa costellazione negli sportivi che si fanno molti chilometri di corsa, o che devono nuotare, o altro.

Vanno in svalutazione quando non raggiungono certi risultati.

La megalomania è un delirio di onnipotenza e di grandezza che mi permette di “rinascere dalle ceneri”.

Come molti sportivi è un individuo estremamente fragile ma che tuttavia diventa insopportabile  e fastidioso, è l’ignorante che pensa di sapere tutto.

Molti sono i giocatori di calcio, tronfi e scorbutici, deliranti, che dopo la fine della carriera si ammalano di Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA).

C’è una forte riduzione muscolare con conseguente coinvolgimento della corteccia motoria e spesso si trovano dei focolai anche nel tronco per la muscolatura liscia. Tutti i muscoli hanno una parte liscia e una parte striata, la differenza è che embriologicamente il muscolo liscio viene costruito nei primi tre mesi di gravidanza, quello striato dopo.

Ci si abitua presto alla megalomania, il problema è quando inizia la rivalutazione, perché si esce dalla fase di onnipotenza cui si era abituati e tenderanno tutti ad una fase di depressione e tristezza.

COSTELLAZIONI DELLA CORTECCIA

Sono tutti i programmi che riguardano il comportamento.

I due emisferi insieme hanno un ritmo fondamentale ed ogni emisfero  ha il suo proprio.

Molte persone nella loro vita attraversano una fase delirante, la possiamo definire in senso biologico una reazione di sconforto dell’organismo che non vede più una soluzione.

Le manifestazioni psichiche alle volte sono impressionanti e anche più drammatiche delle manifestazione fisiche in generale, è un cancro senza cancro.

Sono coloro che si sono spostati dal loro precedente stato psichico.

Ogni costellazione ha un nuovo senso biologico, perché i conflitti vengono momentaneamente congelati, non creano massa.

Esistono anche costellazioni iatrogene, dovute alla diagnosi, ai trattamenti, soprattutto chemioterapia e radioterapia, e interventi di ablazione quali per esempio le ovaie.

COSTELLAZIONE MANIACO DEPRESSIVA

La depressione per un uomo destrimane è dovuta ad un conflitto nella parte destra della corteccia perinsulare (territorio), con abbassamento degli ormoni maschili, che blocca l’emisfero destro.

Di conseguenza un secondo conflitto si localizza per forza nell’altro emisfero.

Essendo il primo attivo, il secondo avrà sempre una massa minore e nello stesso tempo ridurrà anche la massa conflittuale del primo, ma il risultato è la depressione. Quindi un destrimane che perde il lavoro và in depressione sempre, perché è impensabile che non abbia ancora mai vissuto un primo conflitto, a meno che il primo conflitto non sia stato nel sensorio o nel motorio.

Bianchi Flavio

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>