Home » OMEOPATIA » I TRE LIVELLI DELL’UOMO IN OMEOPATIA CLASSICA

I TRE LIVELLI DELL’UOMO IN OMEOPATIA CLASSICA

I TRE LIVELLI DELL'UOMO IN OMEOPATIA CLASSICA

 

 

 

 

 

 

 

Esiste una chiara e precisa gerarchia all’interno dell’essere umano. Fondamentalmente questa gerarchia è caratterizzata da tre livelli:

 

1    Mentale  /  Spirituale

 

2    Emozionale  /  Psichico

 

3    Fisico (compreso sesso, sonno, cibo e i cinque sensi)

 

Questi tre livelli sono in realtà separati e distinti, ma esiste una completa interazione tra loro. Nonostante ciò il grado di salute e di malattia dell’individuo può essere valutato solo da un esame di tutti  tre i livelli. Questa valutazione è di basilare importanza per ogni terapeuta, perché è essenziale per valutare il progresso del paziente.

All’interno di questi tre piani ci sono ulteriori gerarchizzazioni come potete vedere nello schema precedente, in ordine di importanza  dal basso verso l’alto, per cui l’apparato o la patologia scritte in alto dello schema, sono le più gravi e le più profonde. Esempio, l’irritabilità è meno grave della depressione, oppure l’eczema è meno grave del disturbo epatico.

Il piano mentale è rappresentato come il nucleo più centrale, per cui è il piano più importante e più profondo dell’individuo, per cui i disturbi sul fisico sono meno gravi dei disturbi emozionali e quelli emozionali meno gravi di quelli mentali.

 

Il piano mentale di un individuo è quello che registra le variazioni nella comprensione o consapevolezza, queste variazioni sono originate da stimoli sia interni che esterni, ma vengono registrate su questo piano dell’esistenza. E’ sul piano mentale che l’individuo pensa, critica, paragona, calcola, classifica, crea, sintetizza, congettura, visualizza, pianifica, descrive, comunica etc. (secondo l’emisfero) e il disordine di queste funzioni, a sua volta, dà luogo ai sintomi della malattia mentale.

Il piano mentale è il più importante per l’essere umano. L’intima essenza di una persona sta nel suo contenuto mentale e spirituale.

Se gli strumenti interni per ottenere una maggiore consapevolezza vengono disturbati, viene persa la vera chiave centrale della possibilità di un’evoluzione in senso consapevole, per cui se c’è un disturbo sul piano mentale l’esistenza profonda di una persona viene minacciata: lo si può vedere in condizioni quali la senilità, la schizofrenia è l’imbecillità.

Se fosse possibile avere una mente assolutamente sana, vedremo la gente vivere in un continuo appagamento, rivelando di giorno in giorno nuove idee creative espresse in modo molto chiaro e sempre utili agli altri. Tali persone vivrebbero costantemente nella chiarezza della luce e mai nella confusione dell’oscurità.

 

Il piano emozionale di un individuo è quello che ingloba i gradi e le sfumature di emozioni dal più primitivo al più sublime. Questo livello dell’essere, oltre ad agire come recettore del meccanismo di difesa degli stimoli emozionali che provengono dall’ambiente, funziona, anche, come veicolo di espressione per i sentimenti, le azioni e i disturbi emozionali che possono interessare l’individuo: insomma è quel livello dell’esistenza umana che registra i cambiamenti negli stati emozionali.

Il raggio d’azione dell’espressione emotiva può variare ampliamente: amore – odio, gioia – tristezza, calma – ansietà, fiducia – rabbia, coraggio – paura etc.

 

Il piano fisico dell’esistenza è la parte dell’organismo umano del quale la medicina si è tradizionalmente occupata. E’ stato esaminato in profondità attraverso l’anatomia, la fisiologia, la patologia, la biochimica, la biologia molecolare etc.; tuttavia c’è un fatto singolare che non sembra essere stato messo in evidenza dalla medicina ufficiale nonostante tutte queste ricerche, e cioè che il corpo umano, nella sua complessità, mantiene una gerarchia di importanza dei suoi organi e sistemi, mentre una piena comprensione di questa prospettiva è assolutamente necessaria per chi tratta il paziente nella sua globalità.

 

Il livello mentale, emozionale, fisico sono coordinati tra loro dalla forza vitale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>