16 Marzo 2020 – Tempo di lettura: 6 minuti

di Marco Montori – Direzione Didattica online dell’Accademia

Inizia la depurazione di primavera

Che sia uno dei punti più alti dello stivale italiano come il punto più basso, quando arriva la primavera i nostri nonni erano usi cominciare con quel periodo di depurazione necessaria a togliere “il grasso del mangiare invernale”.

E cosa sapevano fare? Partivano dall’osservazione dei ritmi della natura.

In Piemonte, da dove viene prodotto questo post, questi nonni sapevano che dagli inizi di Marzo alla fine di giugno era presente l’Aglio Orsino (presente in tutta Italia tranne la Sardegna)  una pianta che sa di aglio ma che non si ripropone una volta mangiato (beh, la pulizia della bocca rimane d’obbligo).

Per chi aveva voglia di sapori forti veniva usato nelle insalate a crudo, io lo uso in stagione per insalate ricche e vegetariane, condite con la nostra vinaigrette italiana (ricche, nel senso di complete nutrizionalmente: verdure + legumi + cereali come seitan o riso per la composizione delle proteine nobili).

Loro facevano la tisana (rif.la ricetta sotto). 

Caratteristiche dell’Aglio Orsino

Aiutava la depurazione di tutte le parti che concorrono alla digestione nel tubo digerente (fegato, reni in prima linea) perché è un efficace diuretico, antibiotico e antimicotico; abbassa il colesterolo cattivo nel sangue – con dovuti limiti agli spiriti molto aggressivi o con un approccio alla vita volto allo scontro (risposte in separata sede).  Ancora contiene una enorme quantità di vitamine (A, B, C se mangiato crudo). Come l’aglio ha una azione ipotensiva e tutta questa azione depurativa ha ottimi effetti sia per la pelle che per i capelli.

Altri rimedi

Per tutti coloro che non hanno quella dimestichezza con la montagna, un prodotto che ha un comportamento molto simile, abbassa meno la pressione arteriosa ma potenzia le attività del fegato per le sue componenti amare è il tarassaco, in erboristeria è disponibile come tintura madre. 

E nel caso volessimo dare un po’ di forza alla digestione (diciamo provata dall’inverno) possiamo usare il macerato glicerico (detto anche gemmodetivato) di Fico (Ficus Carica) che normalizza il processo della digestione.

E visto che la primavera non aspetta, la prossima volta parliamo di allergia.

Tisana di Aglio Orsino

Infondere alcune foglie di Aglio Orsino in acqua calda per 5 minuti. Mescolare con un paio di cucchiaini di miele (possibilmente non pastorizzato) il miele ammorbidisce il sapore di aglio e rende gradevole la tisana. Bere due tazze al giorno, mattino e sera prima di andare a dormire.

Nota

Non tutti reagiamo alla stessa maniera ai principi attivi di questa erba, chiedere maggiori informazioni al proprio medico per eventuali intolleranze o interferenze con medicamenti e cure in essere.

QUALI RIMEDI POSSO USARE?

Sono prodotti Neter Italia, Universo Alchemico

AUREO FICO

FICUS CARICA

CORSI E PERCORSI

Ai corsi che hanno fatto la storia dell’Accademia si aggiungono nuovi percorsi e nuovi mezzi di apprendimento.



Iscriviti alla newsletter

Servizi, attività, webinar e altre iniziative per la nostra nuova Mirdad. Lascia i tuoi contatti per ricevere tutti gli aggiornamenti del nostro calendario.

Ti sei correttamente iscritto! Grazie, ci sentiamo presto!

Pin It on Pinterest

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per i servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi